Il mondo è cambiato, ma noi non abbiamo perso il filo

 

Il 2020 è stato un anno lungo e difficile: ci ha messo tutti a dura prova, ma ci ha anche aperto gli occhi.

Ci ha mostrato i limiti e le responsabilità del nostro ruolo su questo pianeta.

Ci ha ricordato che le relazioni umane contano più che mai.

Ci ha rimarcato l’importanza di fare la nostra parte.

Guardando indietro ci siamo chiesti…

 

Cosa abbiamo fatto per far fronte questo stravolgimento radicale, così inaspettato?

Abbiamo affrontato nuovi problemi, cercando nuove opportunità.

Siamo cambiati, ma siamo rimasti noi stessi.

 

Abbiamo realizzato e consegnato centinaia di mascherine per la nostra comunità, abbiamo fatto il possibile per prenderci cura del nostro staff, districandoci tra quarantene, smart working e protezioni, abbiamo potenziato il nostro impegno per rendere la nostra produzione sempre più sostenibile.

Nonostante tutto, abbiamo continuato ad aiutare i più deboli. All’inizio dell’anno, insieme a Please Sound Onlus, avevamo avviato il progetto Feel Blue Tailoring, per l’emancipazione lavorativa delle donne nella regione di Tamil Nadu, nel sud dell’India, e oggi sorridiamo davanti alle testimonianze di coloro che hanno partecipato al programma e sono già riuscite ad avviare piccoli business di sartoria per sostenere le proprie famiglie con un lavoro dignitoso.

 

Non abbiamo perso il filo,
abbiamo fatto il possibile per trovarne uno nuovo:
nuove strade da seguire in un mondo che non sarà più come prima.

Perché davanti al cambiamento serve resilienza per continuare ad evolvere.

 

Ed è questo che vogliamo augurarvi.

 

Un Natale sereno, per quanto possibile,
e un nuovo anno resiliente.

 

 

,